la tentatrice Antonella racconta tutta la verità e spiega cosa è successo realmente tra lei e Nicola

Dopo il burrascoso falò di Temptation Island tra Nicola Panico e Sara Affi Fella, con clamoroso ripensamento di lei a telecamere spente, oggi prende la parola Antonella Fiordelisi. La tentatrice, vicinissima al calciatore nel programma, ha rilasciato una lunga intervista al blog Isa e Chia e ha vuotato il sacco su tutto quello che è accaduto in trasmissione. Quello della campionessa di scherma è stato un colloquio fiume. Così ecco tutti i particolari del triangolo amoroso forse più incandescente dell’isola delle tentazioni. Non ci resta che andare a leggere la verità della single.

Antonella chiarisce che dopo Temptation Island ha sentito Nicola e mai Sara: “Sì, gli ho fatto gli auguri in occasione del suo compleanno (di Nicola ndr), ma nulla di più, mentre Sara non l’ho mai sentita”. La Fiordelisi poi, a differenza di molti, aveva già capito come sarebbe andata a finire dopo il falò: “Dallo scambio di sguardi avvenuto durante il confronto, penso si percepisse proprio la voglia di stare insieme e di non perdersi, quindi sono contenta che si siano ritrovati”. Poi ecco che racconta cosa c’è stato con Panico: “Mi ha incuriosito il suo essere uno sportivo come me, ma anche il suo essere un uomo spontaneo. Si era formato proprio un bel rapporto“. La schermitrice però è anche dell’opinione che lontano da Temptation Island le cose sarebbero andate in un altro verso. E non in quello in cui molti credono. Purtroppo per Nicola, aggiungiamo noi.

Molto probabilmente se ci fossimo incontrati fuori da quel contesto, tra di noi sarebbe nata una bella amicizia (ho molti più amici che amiche). Non so dirti onestamente se sarebbe potuto nascere qualcosa in più, perché non m’innamoro facilmente!”, ha dichiarato la sportivaInsomma, pare proprio un modo carino per dire che non ci sarebbe stata trippa per gatti. Poi, aggiunge un pensiero che rimarca il suo credo: E’ innegabile, poi, che Nicola fosse attratto da me, ma credo sia normale provare un certo tipo di trasporto nei confronti di una bella ragazza… scusate se sono modesta (ride, ndr)! Rimango, però, dell’avviso che l’amore sia tutta un’altra cosa”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui nella navigazione prendiamo atto che tu sia d'accordo con questo, buona visita.