AresGate, Alberto Tarallo ha diffidato Gfvip a parlare dell’argomento uscito fuori da Adua? L’indiscrezione di Dagospia

AresGate, Alberto Tarallo ha diffidato Gfvip a parlare dell’argomento uscito fuori da Adua? L’indiscrezione di Dagospia 1

Continua a far molto discutere la storia uscita fuori dalle dichiarazioni di Adua e Massimiliano al Grande Fratello Vip che hanno tirato in mezzo tanto altro Vip e la casa produttrice Ares Film.

Stasera un molto aspettano che Alfonso tratti l’argomento, ma Dagospia fa sapere che stasera probabilmente non si parlerà di AreGate, il motivo? Una presunta diffida di Tarallo nei confronti dei programmi che dovrebbero trattare il caso, ecco le parole di Dago:

Fermi tutti! Dagospia può svelare che Alberto Tarallo ha diffidato diffida Mediaset e promette querele. Primo effetto: la D’Urso imbavagliata. Ieri Barbarie a Pomeriggio5 non ha più nominato l’Ares-Gate dopo che aveva annunciato sviluppi e indagini dei giornalisti di Videonews. Che succede ora? Endemol avrà già informato Adua Del Vesco e Massimilano Morra della diffida? A Mediaset calerà il silenzio sulla “setta di Lucifero”? Stasera al GFVIP Alfonsina la Pazza sfiderà gli avvocati di Tarallo o si farà un nodo alla lingua dopo aver annunciato “sviluppi clamorosi”? Ormai fiction e realtà si fondono: benvenuti a “Il disonore e il dispetto”!

Se così fosse stasera non si potrà parlare del caso che sta tenendo incollati tutti i telespettatori italiani, cosa accadrà?

L’AresGate che ha sconvolto i telespettatori del Grande Fratello cresce a dismisura e ingloba sempre più personaggi che hanno fatto parte di queste produzioni di successo nel corso di questi vent’anni, Dagospia ha raggiunto altre tre famosissime attrici che hanno recitato con Adua e Massimiliano, parliamo di Eva Grimaldi, Nancy Brilli e Giuliana De Sio.

EVA GRIMALDI HA DICHIARATO:

“No comment, non voglio parlarne, sto molto male“;

NANCY BRILLI HA DICHIARATO:

“Non so cosa è accaduto al Grande Fratello. Non ho assolutamente rapporti con Alberto Tarallo. Sono stata eliminata da un giorno all’altro dalle produzioni, con loro ho realizzato solo successi. Improvvisamente ho capito che stava cambiando qualcosa, non abbiamo più lavorato insieme. Non era gente cui con avessi particolarmente passione a lavorare. C’erano persone che non mi piacevano, la gestione non era chiara. So che fino al giorno prima lavoravo e il giorno dopo non lavoravo più. La fiction era ‘Caterina e le sue figlie 2‘, il direttore di rete mi chiamò e mi ringraziò dicendomi che avevo alzato gli ascolti. Mai più lavorato con loro.”

Qualche tentativo per un finto flirt invece la Brilli lo ha avvertito:

Mi è stato consigliato di fidanzarmi con un attore. Non mi è parso il caso“

GIULIANA DE SIO HA DICHIARATO:

“Una volta sul lancio di una fiction mi hanno chiesto di fingere un flirt, ho rifiutato e mi sono messo a ridere. Si sono anche offesi, ma ho detto: ‘Questo no, non ce la posso fare’. Erano delle lucherinate, gli anni sessanta aleggiavano su di noi. Era tutto un modo di pensare a quel tipo comunicazione forse obsoleto. Tarallo e Losito? Non ho più lavorato con loro. Diciamo che è stata una scelta reciproca, eravamo corpi molto estranei. Il mio organismo espressivo, la mia provenienza artistica non aveva niente a che fare con quel mondo lì. C’era una distanza di visione. Al funerale di Losito non ci sono stata perché ero in tournée altrimenti ci sarei andata. Con lui avevo un buon rapporto, non un grande rapporto perché era molto silenzioso. Ci conoscevamo da anni, come conoscevo gli altri. Ci lavoravo ma non li frequentavo. Nella loro villa ci sono stata due volte per parlare di lavoro, avevo una relazione professionale diversa, molti personaggi sono stati inventati da Alberto. Io era nata molto prima”.

“Ho visto e pensato ma quello che ho pensato lo tengo per me. Era un mondo fatto di un linguaggio preciso che a me non apparteneva. Detto questo è anche un mondo in cui ho potuto fare anche qualche personaggio che mi ha estremamente divertito. Tripolina de L’Onore e il Rispetto, Annalisa Bottelli de Il Bello delle Donne mi divertivo a farle anche se venivano massacrate dalla critica. A me no fortunatamente. Mi assegnavano ruoli da attrice, tutto quello ruotava intorno sentivo che non mi apparteneva. Il giorno che potrò parlarne potrei scriverne un libro.”

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui nella navigazione prendiamo atto che tu sia d'accordo con questo, buona visita.